di Manuela 5 Febbraio 2020
salame

Sul sito Salute.gov è comparso un nuovo richiamo: questa volta è stato ritirato dal commercio un lotto del Salume casereccio – Salumi Vida a causa di un rischio microbiologico (potenziale contaminazione da Salmonella). Sul sito la data del richiamo è quella del 4 febbraio 2020, mentre sull’avviso di richiamo la data risale ben al 29 gennaio 2020.

La denominazione di vendita esatta del prodotto è Salame casereccio, il marchio del prodotto è Salumi Vida e il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Salumi Vida s.a.s. Il nome del produttore è Maggie s.r.l., il marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore è I 1002 L con sede dello stabilimento in via dei Laghi 28 a Torreano (UD).

Il numero del lotto di produzione interessato dal richiamo è P193030 con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 1 novembre 2020. L’unità di ventia è quella da 1,800 chilogrammi circa.

Sull’avviso di richiamo si legge che il ritiro si è reso necessario per la potenziale contaminazione microbiologica di questo lotto del Salame casereccio da Salmonella spp. Per questo motivo nelle avvertenze i consumatori sono pregati di restituire il prodotto nel punto vendita di acquisto (e ovviamente di non consumarlo se presente in casa).