di Manuela 30 Settembre 2020
sarah ferguson

Alla vendemmia del Prosecco di Treviso quest’anno ha partecipato un’ospite particolare: Sarah Ferguson. La duchessa di York, in visita in Italia per stringere accordi per fondere il brand Hausbrandt con la sua fondazione benefica Sarah’s Trust, ha deciso di visitare le vigne delle colline patrimonio Unesco.

Sarah Ferguson è arrivata all’aeroporto Marco Polo di Venezia domenica 27 settembre, tramite volo privato dal Portogallo. Dopo aver pernottato all’Hotel Abbazia di Follina, si è recata a cenare da Gigetto in Ghiacciaia e poi nella villa della famiglia Zanetti.

Lunedì ha deciso di partecipare insieme a Luciano Fregonese, sindaco di Valdobbiadene, a una particolare vendemmia nella Docg della tenuta Fasol Menin. Grande amante del Prosecco, Sarah ha voluto collaborare attivamente alla vendemmia (già iniziata qualche settimana fa, seppur con problematiche legate all’assenza dei braccianti stranieri a causa del Coronavirus e al calo dell’export, sempre provocato dalla pandemia).

Ma non è certo finita qui, Sarah Ferguson non si è limitata a raccogliere l’uva. Infatti la duchessa avrebbe in mente di realizzare un progetto tutto dedicato al Prosecco superiore. La speranza è che, vista la visita fatta alla tenuta Fasol Menin, possa ritornare a breve fra le colline patrimonio Unesco della provincia di Treviso per mettere in atto tale progetto.

Nel frattempo, però, la sua visita nella zona di Treviso è terminata: ieri ha visitato Villa Barbaro a Maser e poi è ripartita.