di Cinzia Alfè 22 Ottobre 2016
scarlet Johansson

Ormai la moda del pop-corn gourmet sta dilagando ovunque.

Dopo la “pizza gourmet” infatti, è ora il classico e amato snack americano a vivere il suo quarto d’ora di celebrità in tutto il mondo, inclusa la nostra vecchia Europa, nonostante nei nostri lidi il consumo dei bianchi chicchi non sia così  tradizionalmente diffuso come oltreoceano, almeno per ora.

E se a Torino il pop-corn d’autore trova la sua più eclatante manifestazione  da “Fol” (“sciocco”,  in piemontese, o anche “pazzo”) che,  con  le sue  varianti dolci (al caramello, al cioccolato fondente, al cappuccino) e salate (al formaggio, al peperoncino, all’origano e pomodoro, alla ‘Nduja)  sta approntando una catena internazionale di punti vendita,  Parigi ha celebrato proprio  in questi giorni gli scoppiettanti chicchi di mais grazie all’apertura di un nuovo locale da parte di  Scarlett Johansson, nientemeno.

La bionda interprete di Lost in Translation ha infatti  inaugurato proprio ieri un locale tutto dedicato al pop-corn, ma rivisitato in accezione gourmet: “Yummy Pop” –questo il nome del locale aperto dalla popolare attrice insieme al marito, il pubblicitario Romain Mauriac– è infatti pensato come “un laboratorio di amore ed entusiasmo epicureo”, amore che da sempre l’attrice coltiva per i saporiti chicchi.

La gestione sarà affidata alla sorella di Dauriac, anche se non sarà improbabile, a volte, poter incontrare dietro il bancone anche la bionda Scarlett, come ad esempio il prossimo 31 ottobre.

“E’ un sogno che coltivo da molti anni quello portare il mio snack americano preferito nella mia città europea preferita” , ha detto infatti Johansson, che ha pensato per il suo pop corn a declinazioni nuove e particolari.

I chicchi di mais infatti saranno cotti al momento e aromatizzati soltanto con prodotti freschi e di stagione, utilizzati per offrire sapori originali e sempre nuovi, pensati in collaborazione con lo chef Will Hoowitz, del ristorante “Harry and Ida” di New York, quali ad esempio il pop corn al gusto di panna e fragole, allo sciroppo d’acero del Vermont, al tartufo o anche al Parmigiano.

L’apertura di Yummy Pop sarà inoltre una sorta di esperimento, ha detto il portavoce della star, utile per “capire quali sono le richieste dei clienti prima dell’apertura in pompa magna che ci sarà prima della fine dell’anno”.

Ma sin da ora possiamo azzardare che l’esperimento andrà a buon fine: i cibi di ispirazione americana stanno vivendo il loro momento d’oro a Parigi,  dove si stanno diffondendo caffetterie e hamburgherie in stile american -food e dove il 70% dei ristoranti comprende nel menù  almeno qualche piatto di influenza americana.

[Crediti | Link: Il Guardian]