di Manuela 2 Dicembre 2020
sesamo

E’ comparso un nuovo richiamo sul sito Salute.gov: è stato ritirato dal commercio un lotto dei Semi di sesamo di Bongiovanni a causa di un rischio chimico. Sul sito l’allerta è stata pubblicata il 1 dicembre 2020, tuttavia l’avviso di richiamo vero e proprio risale al 24 novembre 2020.

La denominazione di vendita esatta del prodotto ritirato è Semi di sesamo 500g / Semi di sesamo 5kg, mentre sia il marchio del prodotto che il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato che il marchio di identificazione dello stabilimento o del produttore che il nome del produttore è sempre Bongiovanni srl, con sede dello stabilimento in via Case Molino di Pogliola a Villanova Mondovì, provincia di Cuneo.

Il numero di lotto interessato dal richiamo è lo 01/1438, quello con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 31 dicembre 2021 e unità di vendita sia nella confezione da 500 grammi che nella confezione da 5 chilogrammi.

Il motivo del richiamo è la presenza di ossido di etilene che supera i limiti consentiti dalla legge. Nelle avvertenze dell’avviso di richiamo non c’è scritto nulla, ma in questi casi il consiglio è sempre quello di non mangiare il lotto in questione se presente in casa o acquistato in precedenza.