di Manuela 8 Dicembre 2020
sesamo

Nuovo richiamo sul sito Salute.gov: è stato ritirato dal commercio un lotto dei Semi di sesamo di Italdroghe a causa di un rischio chimico. Sul sito l’allerta è stata pubblicata in data 7 dicembre 2020, tuttavia sull’avviso di richiamo vero e proprio i controlli risalgono al 3 dicembre 2020.

La denominazione di vendita esatta del prodotto interessato dal richiamo è Semi di sesamo kg 0,5, mentre il marchio del prodotto, il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato, il marchio di identificazione dello stabilimento o del produttore e il nome del produttore è sempre Italdroghe S.r.l. con sede dello stabilimento in via Strozzi 7 a San Martino di Lupari (PD).

Il numero del lotto di produzione coinvolto in questa allerta è LB200900C, quello con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 31 dicembre 2023 e unità di vendita costituita dal sacchetto da 0,5 kg.

Il motivo del richiamo è la presenza di ossido di etilene in quantità superiore ai limiti consentiti dalla legge (Reg. CE 396/2005) contenuto nei semi di sesamo provenienti dall’India. Il tutto è stato rilevato a seguito di analisi effettuate sul lotto della materia prima in questione.

Nelle avvertenze viene specificata la necessità di bloccare l’utilizzo e la spedizione del prodotto. Inoltre bisognerà verificare le giacenze presenti nei magazzini. In caso la spedizione fosse già avvenuta, bisognerà comunicare l’allerta ai clienti concordano con i referenti le procedure di ritiro da mettere in atto.

1