di Valentina Dirindin 21 Marzo 2020
spesa supermarket

Ogni regione ha dato le sue regolamentazioni sugli orari di apertura dei supermercati. Così, le disposizioni nazionali delle grandi catene della GDO rispetto ad aperture e chiusure dei loro punti vendita in settimana e nei weekend spesso sono subordinate alle ordinanze locali, che impongono cose differenti a seconda delle zone. Le decisioni sono diverse perché ognuno cerca di dare una propria risposta alla necessità di equilibrio tra le diverse esigenze, in primis quelle dei lavoratori dei supermercati.

Se da un lato, per essere tutelati, hanno bisogno di lavorare meno e fare i necessari turni di riposo, dall’altro è anche vero che gli orari ridotti potrebbero avere come conseguenza maggiori assembramenti di pubblico. Ecco dunque quali sono le scelte delle diverse regioni rispetto alla chiusura dei supermercati (e vi rimandiamo invece all’altro nostro articolo sullo stesso tema per quanto riguarda le decisioni delle diverse catene della grande distribuzione).

Si chiude la domenica e nei festivi in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Sicilia, Campania, Calabria. La Regione Lazio ha ridotto l’orario dei supermercati sia in settimana (8.30-19) sia la domenica (8.30-15).

La Lombardia e tutte le altre regioni d’Italia, invece, non hanno optato per delle riduzioni d’orario imposte dalle autorità, ma hanno lasciato ai gruppi della Gdo la libertà di autodeterminare gli orari dei punti vendita.