di Manuela 2 Aprile 2020
rider

Coldiretti ha rivelato che per quanto riguarda le abitudini di spesa degli italiani, le consegne di cibo a domicilio sono aumentate del 90% a marzo. Inoltre famiglie e anziani lamentano anche problemi legati alle lunghe code ai supermercati (a proposito, avete visto il dinosauro in coda al supermercato? Succede anche questo), dovute all’emergenza Coronavirus.

Secondo le analisi di Coldiretti, basate su dati Iri, nel corso dell’ultimo mese è quasi raddoppiata la spesa a domicilio. Questo aumento esponenziale ha mandato in sovraccarico il sistema di consegne della GDO, cosa che ha provocato un allungamento dei tempi di consegna e difficoltà di approvvigionamento soprattutto per le persone che non possono uscire di casa.

Proprio per questo motivo alcune aziende agricole hanno deciso di attrezzarsi per portare i prodotti agricoli direttamente a casa, senza passare per intermediari: il tutto grazie al progetto Campagna Amica. Si tratta dunque di portare a casa di anziani e malati prodotti freschi, a chilometro zero, ma non solo: è anche un aiuto indiretto all’economia e all’occupazione.

Fra le iniziative si segnala anche la Spesa sospesa del contadino a domicilio, ispirata al caffè sospeso campano. In pratica i consumatori che ricevono la spesa a domicilio attraverso mercati e fattorie che aderiscono a Campagna Amica possono scegliere se donare un pacco alimentare alle famiglie più bisognose (frutta, verdura, salumi, formaggi, farina o altri prodotti alimentari).