di Manuela 25 Settembre 2019
starbucks

Starbucks ha deciso di dire stop alle bevande in edizione limitata: sono troppo difficili da preparare. Il che vuol dire più Pumpkin Cream alla zucca e meno Unicorn Frapp. Quello che l’azienda ha deciso di fare è di tagliare un po’ la produzione di complicati drink in edizione limitata, cosa che ha scatenato la gioia di molti dipendenti.

In realtà è dal 2018 che Starbucks sta provando a ridurre le bevande a base di caffè in edizione limitata e secondo quanto riferito dagli analisti finanziari, la mossa è stata un grande successo. Il problema è che realizzare queste bevande particolari è complicato, richiede più tempo e rallenta il servizio. E’ meglio, invece, realizzare delle innovazioni stagionali lavorando su piattaforme permanenti.

Il che ha senso: bevande offerte solo per pochi giorni come il Tie-Dye Frapp danno poco tempo ai baristi per apprendere come farle, aumentando i tempi di attesa e lasciando i clienti delusi quando le bevande non sono state realizzate alla perfezione come altre bevande prodotte da sempre. La pratica rende perfetti, ma se non hai tempo per esercitarti, allora possono nascere problemi.

In realtà Starbucks ha spiegato che queste offerte a tempo limitato non scompariranno del tutto, ma verranno semplicemente ridotte del 30%. Il Pumpkin Spice Latte è dunque salvo.

[Crediti | Delish]