Stati Uniti: partorisce nel bagno di un McDonald’s e chiama la figlia Nugget

Una donna si è trovata a partorire nel bagno di un McDonald's - un'esperienza che l'ha portata a scegliere un nome particolare per la bimba.

mcdonald's bagno

Un Happy Meal con una sorpresa decisamente diversa dal solito: ci stiamo riferendo a quanto capitato in quel di Atlanta, Stati Uniti, dove una donna in evidente dolce attesa ha partorito la sua bimba nel bagno di un McDonald’s. Il che, sia ben chiaro, è naturalmente una notizia meravigliosa – congratulazioni e tante belle cose, insomma – ma allo stesso tempo pare inevitabile pensare che vivere l’esperienza in prima persona sia stato tutt’altro che piacevole: coricata sul duro pavimento di un bagno, senza l’aiuto o il sostegno (anche, banalmente, a livello di sicurezza – e se qualcosa dovesse andare storto?) che si potrebbe ricevere dal personale medico in un ospedale o in una clinica. Ciononostante, il parto è stato un successo soprattutto grazie agli sforzi dello staff del punto vendita in questione – sforzi che la neomamma ha apprezzato così tanto da decidere di soprannominare la figlia Nugget.

Mamma, perché mi chiamo Nugget? È una lunga storia…

McDonald's

“Sono semplicemente andata in bagno e le mie acque si sono rotte immediatamente” ha commentato Alandira Worthy, ossia la nostra neomamma. Possiamo immaginare il panico: un momento prima stai già pregustando il tuo Crispy McBacon, e pochi secondi più tardi ti ritrovi a partorire un Nugget. La donna ha naturalmente iniziato a urlare per chiedere aiuto, e la manager del punto vendita, Tunisia Woodward, ha raggiunto il bagno per vedere cosa stesse succedendo. “Ho aperto la porta del bagno, e ho visto questa ragazza coricata per terra, che urlava” ha raccontato Woodward. Il pancione, naturalmente, è stato un indizio determinante. “In quel momento non ho avuto dubbi: ho detto alla mia crew “Oggi avremo un bambino””. Che calma, Tunisia. Ma vi capita spesso?

Woodward è dunque tornata con altri due dipendenti e dallo stesso fidanzato di Worthy. “Ho cercato di fare di tutto per farla calmare” ha raccontato quest’ultimo. “Mi sono tolto i vestiti e l’ho adagiata sul pavimento, poi le abbiamo detto di spingere. È stata una combattente!”. Come accennato i dipendenti hanno fatto del loro meglio per assistere Worthy: “Siamo tutte mamme, quindi sapevamo che fare” ha dichiarato a tal proposito Woodward. “Tutto ciò di cui avevamo bisogno era che il papà prendesse la bimba”.

Una manciata di spinte più tardi et voilà, la piccola Nugget – il nome corretto, a scampo di equivoci, è Nandi Ariyah Moremi Phillips – ha fatto il suo ingresso nel mondo. “La chiameremo Little Nugget” ha commentato la madre. “Sarà il suo soprannome: McDonald’s Little Nugget”. Una storia da raccontare per il resto della propria vita, non c’è dubbio: e chissà che un domani, quando sarà più grande, la piccola Nugget non decida di omaggiare il proprio nome travestendosi da Happy Meal o patatine fritte per Halloween?