di Manuela 26 Febbraio 2021
stracchino

E’ comparso un nuovo richiamo sul sito Salute.gov: è stato ritirato dal commercio un lotto dello Stracchino Colli di S. Fermo di Azienda Agricola e Agriturismo S. Antonio a causa di un rischio microbiologico. Sul sito la data di pubblicazione dell’allerta è quella del 25 febbraio 2021, ma sull’avviso di richiamo vero e proprio la data effettiva dei controlli risale al 19 febbraio 2021.

La denominazione di vendita esatta del prodotto interessato dal richiamo è Stracchino Colli di San Fermo – Formaggio a latte crudo, il marchio del prodotto è Azienda Agricola e Agriturismo Sant’Antonio e il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Azienda Agricola e Agriturismo Sant’Antonio di Consoli Chiara. Il marchio di identificazione dello stabilimento o del produttore è IT 03 1368 CE, mentre il nome del produttore è Consoli Chiara, con sede dello stabilimento in via Provinciale 28A a Grone (BG).

Il numero del lotto di produzione coinvolto nel richiamo è quello con data del 04/02/2021. In questo caso la data di scadenza o termine minimo di conservazione non è pertinente, mentre l’unità di vendita è rappresentata dalla formaggella a latte crudo non preimballata, di peso variabile.

Il motivo del richiamo è la presenza di Listeria monocytogenes rilevata nel lotto in questione durante un autocontrollo. Nelle avvertenze viene spiegato di non consumare il prodotto e di restituirlo, se possibile, al produttore. Viene anche specificato che il prodotto è commercializzato al dettaglio presso l’azienda di trasformazione latte, nei mercati, spacci e rivenditori.

1