di Manuela 2 Ottobre 2020
subway

La Corte suprema irlandese non ha dubbi: quello dei sandwich di Subway non può essere definito pane in quanto contiene troppi zuccheri. Per tale motivo il pane di Subway deve essere classificato come dolciume e, in quanto tale, deve subire una maggiorazione dell’Iva del 13,5%.

Si tratta di una vera e propria batosta per il colosso dei fast food statunitense. In realtà questo contenzioso legale va avanti da ben 14 anni: il pane di Subway è vero pane oppure no? Ebbene, secondo la Corte suprema irlandese non è pane: contiene troppi zuccheri.

Questa storica sentenza potrebbe avere diverse conseguenze. Da una parte ci saranno i consumatori che, a fronte dell’evidenza dei troppi zuccheri contenuti in questo pane, potrebbero optare per altre soluzioni. In secondo luogo, poi, ci sarà una maggiorazione dell’Iva (che, immaginiamo, ricadrà sul costo finale al consumatore di questi panini).

Secondo la legge irlandese, infatti, zuccheri e grassi nel pane non possono superare il 2% del peso della farina nell’impasto. Nei sandwich di Subway, invece, si arriva al 10% e questo fa uscire i sandwich di Subway dalla classificazione di pane per farli entrare in quella di altri prodotti da forno, come i dolciumi che hanno un’Iva più alta rispetto a quella del pane.