di Manuela 10 Aprile 2020
supermercati

A quanto pare supermercati e negozi saranno chiusi a Pasqua e Pasquetta in tutta Italia. Viminale e governatori italiani sono tassativi: gli italiani non dovranno avere nessuna scusa per uscire durante le festività pasquali se non le urgenze vere.

Si tratta un modo per evitare che gli italiani furbetti usino la scusa della spesa per farsi una passeggiata domenicale, ma non solo: è anche un modo per dare un po’ di respiro al personale che lavora nel settore che avrà così 48 ore di tempo per riposare e da trascorrere in famiglia.

Da qualche giorno diverse regioni avevano emesso ordinanze: in Campania e Lazio negozi alimentari e supermercati chiusi a Pasqua e Pasquetta, in Piemonte idem con l’eccezione della domenica mattina (a meno che il presidente non cambi di nuovo idea). Ci sono poi alcune regioni che sono andate oltre: in Campania e Sicilia, per esempio, sono vietate anche le consegne a domicilio di ristoranti e pasticcerie.

In pratica a Pasqua e Pasquetta rimarranno aperte solo farmacie e parafarmacie di turno, mentre le edicole potranno tenere le serrande su solo domenica mattina. Questo vuol dire che, tranne vere emergenze, gli italiani trovati in giro per strada non avranno alcun motivo per esserci.

Ovviamente sulle strade verranno intensificati i controlli con tanto di posti di blocco, controlli con droni e anche tramite motovedette.