di Manuela 3 Aprile 2020
supermercato

Nel settore dei supermercati, anche il Gruppo Vegè ha scelto di attivarsi: donerà 1,5 milioni di euro per combattere il Coronavirus. E’ di qualche giorno fa la notizia che anche il Gruppo Vegè aveva deciso di applicare lo sconto ai buoni spesa voluti dal Governo per aiutare le famiglie bisognose e adesso arriva anche la notizia della donazione.

Vegè e le sue imprese associate vogliono dare in questo modo un aiuto concreto all’Italia per sostenere il Paese durante la lotta contro la Covid-19. Vegè ha ricordato che tutti stanno soffrendo per questa situazione: le famiglie che perdono i loro cari, la sanità pubblica messa sotto pressione, il personale sanitario che si trova in prima linea e gli italiani che nel giro di pochissimo tempo si sono visti stravolgere le loro abitudini.

Per questo motivo il Gruppo Vegè e le imprese ad esso associate, tramite una serie di donazioni, elargiranno 1,5 milioni di euro per sostenere comunità, territori, sistemi sanitari locali e nazionali.

Per quanto riguarda la donazione, le imprese associate Vegè hanno raccolto 900.000 euro da destinare ai territori in cui operano. Per esempio parte della donazione andrà a favore degli ospedali di Treviso, Licata, Agrigento, Polla, Avellino e alle Asl della Campania. Un’altra parte, invece, verrà destinata agli ospedali siciliani e sardi maggiormente colpiti dall’epidemia come l’Umberto I di Enna, il Policlinico di Messina, il Cervello di Palermo, le Aziende Ospedaliere Cannizzaro e Garibaldi di Catania e le 4 Comunità Sociali di Cagliari.

Passando a livello nazionale, invece, i restanti 600.000 euro verranno donati direttamente alla Croce Rossa Italiana.

In aggiunta a tutto ciò, Gruppo Vegè ha adottato una serie di misure di sicurezza per proteggere i dipendenti e le loro famiglie, fra cui un bonus integrativo e una copertura assicurativa nel caso di positività al Covid-19. Per i clienti, invece, viene data la possibilità di offrire una spesa sospesa per chi ne avesse bisogno.