Supermercati: Kroger lancia la sua prima dark kitchen a Los Angeles

Arriva la prima dark kitchen di Kroger: la catena di supermercati la inaugurerà a Los Angeles, ma entro fine anno ci saranno nuove aperture.

kroger

Mentre Burger King testa la sua prima dark kitchen a Londra, ecco che, andando nel settore dei supermercati, Kroger lancia la sua prima dark kitchen a Los Angeles.

In realtà non è la prima catena di supermercati degli USA a lanciarsi in un progetto del genere: a marzo, infatti, Walmart aveva aperto una ghost kitchen in uno dei suoi punti vendita insieme all’azienda Ghost Kitchens.

Dal canto suo Kroger ha scelto come partner Kitchen United. Questa prima dark kitchen aprirà a Los Angeles, ma sono previste altre aperture entro fine 2021. Si sa già che questo servizio offrirà ben sei diversi tipi di cucina, sia locali che internazionali.

Inoltre potranno usufruire di questa dark kitchen sia i clienti del supermercato, con modalità ritiro, sia i clienti da casa, tramite delivery e sfruttando sia l’app di Kitchen United che i chioschi allestiti dentro il punto vendita.

Dan De La Rosa, vice presidente del gruppo Kroger, ha spiegato che la domanda di pasti freschi on-demand da parte dei clienti continua ad aumentare, motivo per cui hanno dovuto implementare l’offerta di prodotti nuovi. Da qui la decisione di collaborare con Kitchen United.

Dal canto suo Michael Montagano, ceo di Kitchen United, ha parlato di Kroger come di un partner strategico: grazie a questa collaborazione, i ristoranti aderenti potranno accedere a milioni di clienti Kroger, soddisfando così quest tipo di domanda direttamente al supermercato.

Ricordiamo che le dark kitchen permettono ai ristoranti di preparare il cibo solo per la consegna, a volte con più brand che condividono la medesima cucina.

Potrebbe interessarti anche