di Manuela 21 Aprile 2020
carne

Dopo gli alimenti scaduti venduti in un negozio in provincia di Siena, spostiamoci in provincia di Napoli: qui in un supermercato venivano venduti carne e pane con etichette irregolari. Una volta scoperto l’illecito, i Carabinieri Forestali sono intervenuti e non solo hanno sequestrato la merce, ma hanno anche multato il gestore del supermercato.

Tutto è accaduto in un supermercato di Camposano. I Carabinieri Forestali provenienti dalla vicina stazione di Roccarainola si sono recati in loco per controllare che la merce in vendita sugli scaffali rispondesse alle normali norme vigenti in materia di etichettatura e conformità.

Giunti qui, le forze dell’ordine hanno subito notato quella carne e quel pane privi delle richieste etichette. Dopo essersi accertati che molti prodotti non riportavano le necessarie indicazioni di tracciabilità e provenienza (e che quindi non si trattava di una semplice svista come poteva succedere se fosse stata solo una singola etichetta a mancare fra centinaia di altre), ecco che i militari hanno prima proceduto al sequestro dei cibi non conformi (si parla di ben 200 kg di carne e di 14 kg fra pane e prodotti da forno vari).

Poi hanno anche provveduto a sanzionare con una multa il titolare di questo esercizio commerciale, un uomo di 31 anni residente ad Avella.