di Manuela 30 Agosto 2019
sushi

Ancora sushi a Treviso contaminato da Norovirus: sono stati segnalati due nuovi casi di gastroenterite virale. Qualche giorno fa vi avevamo parlato di un’epidemia di Norovirus da sushi contaminato nel trevigiano: all’inizio erano stati segnalati dodici casi ad Asolo e Pieve di Soligo. Poi i casi erano saliti a quindici e adesso a questi se ne aggiungono altri due.

A registrare questi due nuovi casi è stata l’Unità Operativa di Microbiologia dell’Ospedale Ca’Foncello di Treviso. Si tratterebbe di due persone che hanno mangiato un’insalata di alghe in un ristorante di sushi nella zona trevigiana. Ovviamente sono stati subito presi dei campioni di alghe da analizzare.

Anche i primi casi di gastroenterite virale erano collegati al consumo di un’insalata di alghe, sia mangiata al ristorante di sushi, sia tramite sushi a domicilio (e collegata a un’epidemia analoga sviluppatasi in Spagna a inizio agosto, sempre per consumo di alghe contaminate). La maggior parte dei pazienti è stata contagiata per consumo diretto delle alghe contaminate, mentre due persone, i genitori di un ragazzo che aveva mangiato queste alghe, sono state contagiate per via interumana.

Ricordiamo che i sintomi di una tossinfezione da Norovirus solitamente compaiono 24-48 ore dopo l’ingestione del cibo contaminato (il periodo di incubazione è molto breve) e perdurano per 12-60 ore. Sono:

  • nausea
  • vomito
  • diarrea
  • dolore addominale