di Manuela 23 Aprile 2021
tamagotchi

Lo sapevate che Bandai ha prodotto un nuovo modello di Tamagotchi? Si chiama Pix, è disponibile in quattro colori e su di esso sarà possibile anche ordinare il cibo a domicilio per il nostro animaletto.

Se ricordate, sui vecchi Tamagotchi si poteva solo cucinare per tenere in vita l’animaletto di turno. Ma adesso, in piena epoca da pandemia, anche il Tamagotchi si è modernizzato e ha aderito al trend del food delivery.

La forma del Tamagotchi sarà sempre quella classica ad uovo e la potrete trovare in quattro colori:

  • rosa (floreal)
  • porpora (sky)
  • blu (ocean)
  • verde (nature)

La versione Pix, rispetto alla On del 2019, avrà i comandi touch e una fotocamera che permetterà di farsi anche i selfie insieme all’animaletto. Niente wi-fi, però: per condividere le foto bisognerà utilizzare il codice QR Tame Code presente sul display e fargli la foto tramite smartphone.

Di base, la modalità di gioco sarà sempre la stessa: dovrete cercare di tenere in vita il vostro pet dandogli da mangiare, da bere e facendolo giocare. Tuttavia, mentre in passato potevate solo cucinare per lui, adesso si potrà ordinare il cibo per lui anche online. Fra selfie e delivery, diciamo che il Tamagotchi si sta decisamente adeguando a questi tempi da Coronavirus.

Inoltre, magari, avendo anche la possibilità di ordinare il cibo e non cucinarlo, si sveltirà la procedura e si eviterà la dipartita prematura del pet virtuale a causa della mancanza di tempo per preparargli da mangiare.

A proposito: chissà come saranno andate le vendite del Yopparatchi, il Tamagotchi che amava gli alcolici e beveva insieme a noi?