di Manuela 22 Febbraio 2019
Topinambur, tubero e fiore

Conoscete il Topinambur? Si tratta di un tubero non particolarmente diffuso in Italia, seppur molto amato dagli chef e ricco di benefici per la nostra salute. Gustoso, si sposa bene con gli altri ingredienti nelle insalate, nelle zuppe e nelle minestre, ed è il cardine di molte ricette, ma soprattutto aiuta la nostra digestione. Inoltre è un toccasana anche per il cuore e per la bellezza dei nostri capelli. Originario del Nord-America, il Topinambur è molto nutriente. Ha una polpa carnosa e lo possiamo trovare sia nella varietà bianca-marroncina, che in quella color viola.

In cucina, il Topinambur viene mangiato sia crudo nelle insalate che cotto nelle minestre e nelle zuppe. Tuttavia non è solo buono da mangiare, ma è anche utile per la nostra salute:

  • aiuta la digestione e protegge lo stomaco: aiuta soprattutto in caso di reflusso gastroesofageo e bruciore di stomaco. Inoltre è facilmente digeribile;
  • ha un indice glicemico medio-basso, quindi è un ausilio in caso di diabete;
  • rinforza il sistema immunitario;
  • tende a diminuire l’assorbimento del colesterolo LDL;
  • è ricco di vitamine del gruppo B (soprattutto di tiamina o vitamina B1);
  • è ricco di potassio, ancora di più rispetto alle banane;
  • è ricco di ferro, vitamina C e rame. Grazie a questi minerali e a questa vitamina idrosolubile previene la caduta dei capelli, promuovendone anche la crescita. I capelli sembreranno così più forti e resistenti;
  • contiene molta inulina, probiotico che aiuta a stimolare la crescita dei bifido batteri. Un toccasana per chi soffre di stitichezza, insomma.