di Manuela 19 Dicembre 2019
acqua

A Torino due adolescenti sono stati ricoverati dopo aver bevuto da una bottiglia d’acqua acquistata in un supermercato: conteneva ammoniaca. Due ragazzi di 13 anni sono stati trasportati all’ospedale Regina Margherita di Torino a causa di una bottiglia d’acqua contenente ammoniaca.

Dopo aver acquistato la bottiglia d’acqua in un supermercato, il primo ragazzo ha bevuto dalla bottiglia. Sentendosi male, è stato subito portato presso il nosocomio: fortunatamente, nonostante il malore, le sue condizioni cliniche non erano gravi, anche se è stato trattenuto in ospedale in osservazione.

Ma in ospedale ci è finito anche un secondo ragazzo di 13 anni, un amico del primo e suo compagno di scuola. Il secondo ragazzo non ha bevuto dalla bottiglia, ma ha solamente annusato la bottiglia dove aveva bevuto l’amico: qui avrebbe aspirato le esalazioni di ammoniaca, accusando anche lui un malore. Per questo motivo pure lui è stato portato in ospedale per sicurezza.

Attualmente su questa vicenda stanno indagando i carabinieri: le forze dell’ordine stanno cercando ci capire se si sia trattato di un caso isolato o se nel supermercato indicato dalla madre della vittima ci siano altri lotti contaminati da ammoniaca, in modo da procedere al sequestro delle bottiglie prima che altre persone rischino di essere intossicate.