di Manuela 22 Maggio 2020
mercato

A Torino è stato scoperto un ambulante positivo al Coronavirus che vendeva frutta al mercato tranquillamente, come se nulla fosse. Ovviamente è stato beccato e subito denunciato. Spieghiamo meglio: il 59enne italiano di Carmagnola che vendeva frutta e verdura in un mercato del Cuneese sapeva perfettamente di essere positivo al Sars-Cov-2.

Aveva fatto il test ed era risultato positivo: per questo motivo avrebbe dovuto essere chiuso in casa in quarantena stretta. E invece no: l’uomo ha deciso di andare comunque al mercato a vendere la sua merce e a diffondere un po’ di Covid-19. Sono stati i Carabinieri della stazione cittadina a coglierlo in flagrante.

Domenica 17 maggio, di sera, l’uomo stava tornando a casa dopo aver passato la giornata al mercato di Canale d’Alba. Durante un controllo, i Carabinieri si sono accorti che quell’uomo era nell’elenco dei positivi al Coronavirus e che avrebbe dovuto stare in quarantena al posto di andarsene in giro.

Ovviamente si è beccato subito una bella denuncia, è stato rispedito in quarantena e ora rischia anche l’accusa di epidemia colposa oltre a quella per aver violato sia le norme di contenimento da Coronavirus, sia quelle per la quarantena.

Va da sé che, trattandosi di un mercato, è impossibile ora capire con quante persone sia stato a contatto quel giorno e i giorni precedenti e quanti clienti siano stati contagiati, nonostante lui fosse asintomatico (e questo nonostante anche le misure anti diffusione del Coronavirus stabilite per la riapertura dei mercati). Quando vi chiedete perché in certe regioni il numero dei contagi non cala, ecco, questa potrebbe essere una delle risposte.