di Manuela 23 Marzo 2020
Cinta senese

Torniamo per un attimo in Toscana: buone notizie per la Cinta Senese in quanto l’UE ha deciso che la DOP sarà estesa a tutte le parti del suino. La Commissione Europea, infatti, ha dato il suo ok a una modifica del disciplinare della DOP (disciplinare esistente dal 2012): grazie ad essa, la DOP non sarà più solo un’esclusiva della carne come è stato finora, ma verrà ampliata a tutte le parti edibili (cioè quelle commestibili) della carcassa.

Questo vuol dire che anche il lardo farà parte della DOP. Dal punto di vista economico, questa decisione farà piacere agli allevatori e a tutta la filiera produttiva: vista la quantità di lardo presente nei maiali, il fatto che anche esso sia DOP sarà produttivamente più rilevante.

Daniele Baruffaldi, presidente del Consorzio di Tutela della Cinta Senese, ha spiegato che il percorso per riuscire ad ottenere la pubblicazione della modifica del disciplinare della DOP Cinta Senese sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea è stato alquanto lungo e difficoltoso. Tuttavia, grazie alla costanza e alla pervicacia del Consorzio, ora la modifica è diventata finalmente una realtà, cosa che permetterà anche di espandere ulteriormente la diffusione di questa eccellenza agroalimentare italiana.

[Crediti Foto | Michela Simoncini / CC BY]