di Manuela 15 Giugno 2020
ristorante

Arriva una nuova ordinanza a Trento: dal 15 giugno la provincia autonoma ha detto basta all’uso dei guanti nei supermercati e stop al distanziamento in ristoranti e bar per i conoscenti. In pratica viene ribadito anche qui (come già accaduto in diverse altre regioni italiane) che l’obbligo di indossare la mascherina riguarda solamente più le attività commerciali (negozi, supermercati, discount…) e eventuali altri luoghi aperti al pubblico.

Per quanto riguarda i supermercati, nella Provincia autonoma di Trento cade l’obbligo dell’uso dei guanti per l’ingresso, ma attenzione: permane l’obbligo di igienizzare le mani (ogni cliente dovrà provvedere tramite gli appositi dispenser messi a disposizione dal supermercato, li trovate all’ingresso solitamente) e i carrelli della spesa (questa volta l’obbligo ricade sullo staff del supermercato).

Parlando, invece, dell’obbligo di distanziamento interpersonale di almeno un metro per evitare la diffusione e il contagio del Coronavirus, non varrà più per le persone non conviventi, ma fra cui ci sia comunque una frequentazione abituale. Il che, tradotto, vuol dire che in ristoranti e bar i titolari potranno far sedere allo stesso tavolo anche gruppi di amici, conoscenti, colleghi di lavoro o persone con rapporti di parentela più estesi rispetto a quanto fatto finora, come, per esempio, famiglie con zii o nonni.