di Manuela 30 Aprile 2020
licenziare

Tripadvisor ha deciso di licenziare un quarto dei suoi dipendenti a causa dell’emergenza Coronavirus. Sono più di 900 i dipendenti mandati a casa: a dare la notizia è stato Steve Kaufen, il cofondatore e CEO della piattaforma nota per le recensioni e le prenotazioni sia di ristoranti che di hotel.

In una nota chiarificatrice, il CEO ha spiegato che i tagli si sono resi necessari a causa del forte impatto che l’emergenza Covid-19 ha avuto sul settore del turismo. 600 licenziamenti sono avvenuti negli USA e in Canada, mentre i rimanenti riguardano dipendenti al di fuori del Nord America.

Ma non solo, Tripadvisor è ricorda ad altre misure per ridurre i costi:

  • diminuzione dell’orario lavorativo: la maggior parte dei dipendenti lavorerà solo 4 giorni a settimana
  • taglio del 20% dello stipendio da giugno ad agosto
  • chiuse in via permanente le sedi di San Francisco e Boston
  • cassa integrazione per alcuni dipendenti sia di Tripadvisor che di Viator (da aggiungersi ai lavoratori di The Fork che già sono in cassa integrazione in Europa)

E pensare che Tripadvisor aveva anche creato dei buoni regalo per aiutare i ristoranti. Forse era meglio se avesse conservato le risorse per aiutare i suoi dipendenti.