di Valentina Dirindin 20 Aprile 2021
pub

Ora che l’UK ha finalmente riaperto pub, bar e ristoranti (anche se con problemi di carenza di personale), la questione diventa quella della riapertura al chiuso, e la richiesta finisce addirittura in tribunale.

Lunedì la Alta Corte affronterà infatti la domanda di alcuni proprietari del mondo Ho.Re.Ca. Che chiedono al Regno Unito di anticipare una data per la riapertura di pub e ristoranti al chiuso. Pub e ristoranti in Inghilterra, infatti, sono stati autorizzati ad accogliere nuovamente i clienti dal 12 aprile dopo un lungo lockdown, ma al momento solo nelle aree esterne. Il governo ha stabilito un calendario delle riaperture che prevede una riapertura anche all’interno non prima del 17 maggio, anche se ancora con restrizioni.

Così, alcuni imprenditori dell’ospitalità hanno presentato il ricorso in tribunale sostendo che non ci sia giustificazione o base scientifica per mantenere chiuso il settore per altre cinque settimane, quando altri negozi ritenuti non essenziali sono stati autorizzati a ricevere i clienti al chiuso.

Un giudice quindi valuterà questa settimana le prove nel caso presentato da Sacha Lord, co-fondatore del Parklife festival, e Hugh Osmond, fondatore di Punch Taverns ed ex dirigente di Pizza Express.

La loro tesi è che il settore dell’ospitalità sia accusato ingiustamente di essere responsabile per la diffusione del virus.

[Fonte: The Guardian]