Usa: giovane e acclamato chef accusato di molestie da 15 donne

Un giovane e rinomato chef di Seattle è accusato di molestie sessuali sul lavoro da ben quindici donne diverse: che anche nel mondo dell'alta gastronomia sia in arrivo un Me Too?

Chef Edouardo Jordan

Un caso di molestie sessuali manda in subbuglio l’alta cucina degli Stati Uniti: a essere accusato (da ben quindici diverse donne) è il giovane e rinomato chef di Seattle Edouardo Jordan.

Il pluripremiato chef (“Chef of the Year” nel 2015 secondo Eater, nominato uno dei dieci migliori ristoranti di Food & Wine nel 2018, Best Chef ai James Beard Foundation Awards 2018) è stato travolto da accuse di donne che hanno lavorato con lui e che affermano di essere state vittime di atteggiamenti a dir poco inappropriati.

A pubblicare la notizia è stato il Seattle Times, con le descrizioni dettagliate delle accuse di quattro donne che hanno lavorato con Jordan dal 2012 al 2017, e che affermano di essere state molestate sul lavoro. Una’altra donna ha accusato lo chef di averle fatto delle avance indesiderate durante un viaggio di lavoro nel 2014; e altre 10 donne hanno affermato che lo chef ha fatto commenti osceni e le ha toccate in modo inappropriato nel corso degli anni.

I resoconti delle donne, a quanto afferma il Seattle Times, sono stati confermati da altre 13 fonti, tra cui alcuni ex dipendenti. Le ripercussioni della vicenda sono state immediate, con molti membri dello staff di Jordan che hanno lasciato il lavoro e la conseguente chiusura temporanea dei suoi due ristoranti. Le accuse agli inizi della carriera di Jordan a Seattle. Una chef che ha lavorato con Jordan al Bar Sajor, ha affermato di aver avuto diverse interazioni inappropriate con Jordan, in particolare durante un viaggio di lavoro a Vancouver nel 2014.

La donna ha raccontato che in quello che avrebbe dovuto essere un viaggio di lavoro, ha poi scoperto che lo chef aveva prenotato una stanza con un solo letto e alla fine ha tentato di baciarla più volte, nonostante le sue obiezioni. La chef ha raccontato che Jordan le avrebbe inviato un messaggio lascivo a tarda notte chiedendole di ballare nuda per lui e, diversi mesi dopo,l’avrebbe palpeggiata. Accuse molto simili a quelle fatte nei confronti dello chef star della tv inglese Mark Sargeant, ex sous chef di Gordon Ramsay: che anche nel mondo dell’alta gastronomia sia in arrivo un Me Too?

[Fonte: Eater]

Potrebbe interessarti anche