di Manuela 24 Novembre 2020
piadina loriana

Tempo di shopping: Valsoia ha acquisito le piadine Loriana da De.Co Industrie. Se tutto procederà come previsto, la transazione sarà effettiva a partire dal 31 dicembre 2020. Gli accordi con De.Co Industrie Soc. Coop. P.A. sono stati perfezionati e sono relativi solamente al ramo di azienda che interessa le Piadine ambiente a marca Loriana.

L’importo di questa transazione sarà di 12.98 milioni di euro, senza cessione di crediti o debiti finanziari in quanto verrà totalmente saldata con risorse disponibili di Valsoia S.p.A. (il che vuol anche dire che non dovrebbe esserci nessuna assistenza finanziaria).

Come anticipavamo, questa operazione sarà attiva a partire dal 31 dicembre 2020: fino a quel momento, tutta l’attività di distribuzione delle piadine farà capo al venditore e alla sua rete commerciale.

Secondo gli accordi pattuiti, la produzione della piadina Loriana continuerà come sempre negli stabilimenti di Forlì: la filiera di approvvigionamento, tutta tracciata, rimarrà uguale. Lorenzo Sassoli de Bianchi, presidente di Valsoia, ha spiegato che, tramite l’acquisizione della piadina Loriana, l’azienda vuole valorizzare ulteriormente la tradizione alimentare italiana.

E questo dopo aver riportato in Italia le confetture Santa Rosa e aver acquisito il dolcificante Diete.tic. Con questa operazione, Valsoia ha aggiunto al suo portfolio una Marca con posizionamento Premium (è il secondo player a valore nel settore delle piadine).