Vicenza: nella zona “della movida” accesso solo per chi trova posto nei locali

Nuova normativa anti movida selvaggia a Vicenza: nell'area di contra’ Pescherie Vecchie transenne e varchi per permettere l'accesso solo a chi trova posto nei locali (e a residenti e commercianti, of course).

vicenza

Anche a Vicenza arriva una nuova ordinanza per regolamentare la vita notturna: nella zona “della movida” sarà possibile l’accesso solo per chi trova posto nei locali, grazie all’uso di varchi, transenne e steward privati. Consentito ovviamente sempre l’accesso a residenti e commercianti.

In pratica durante i weekend l’area della movida vicentina sarà a numero chiuso in modo da evitare assembramenti e comportamenti non idonei o violenti. La zona di contra’ Pescherie Vecchie avrà dei varchi di entrata e uscita, con transenne all’incrocio con stradella Tre Scalini, con contra’ Orefice e piazzetta Palladio.

Inoltre ci saranno degli steward privati che, dalle ore 19.30 alle 24, permetteranno l’ingresso in questa zona solamente a chi può trovare posto nei locali, sia dentro che nei plateatici. Superato il massimo numero concesso, non si entra più (gli steward saranno in contatto con i titolari dei locali per gestire il numero di presenze). Tranne, ribadiamo, residenti e commercianti che potranno accede, uscire o passare a volontà.

Chi violerà tale ordinanza verrù multato. A firmare quella che viene considerata un’ordinanza “contingibile e urgente” è il sindaco Francesco Rucco, con l’ok della prefettura. Il sindaco lancia poi un appello: va bene divertirsi, ma rispettando le regole e la città.

Per ora queste misure verranno applicate per i due weekend fino al 4 luglio. A seguire ci sarà un nuovo incontro con il prefetto e le forze dell’ordine per capire se l’ordinanza funziona e se vada prorogata.

Misure analoghe vengono prese un po’ in tutta Italia: a Jesolo, per esempio, è vietata la vendita per asporto e la consumazione di alcolici su suolo pubblico.

Potrebbe interessarti anche