Vino: il 65% degli italiani preferisce i rossi secondo uno studio di Tiendeo.it

Secondo i dati di uno studio di Tiendeo.it, il 65% degli italiani preferisce il vino rosso, soprattutto Montepulciano, Nero d’Avola e Chianti.

vino rosso

Non si stupirà nessuno nell’apprendere che, parlando di vino, il 65% degli italiani preferisce i rossi, a scapito di bianchi e rosati. Questo, almeno, secondo i dati di uno studio realizzato da Tiendeo.it, un’azienda drive-to-store per il settore retail.

Secondo Tiendeo.it, il 65% degli italiani preferisce nettamente i vini rossi, seguiti da un 30% che amano i vini bianchi e da uno sparuto 5% che ammette di preferire i vini rosati. In effetti, nella classifica generale i vini bianchi non fanno parte della top 10: il primo bianco che si trova è l’Ortrugo in 12esima posizione, seguito a ruota in 13esima dal Muller Thurgau igt e in 17esima dal Pinot Grigio.

Ma quali sono i rossi prediletti dagli italiani? Ecco la classifica:

  1. Montepulciano: 12,7%
  2. Nero d’Avola: 10,3%
  3. Chianti: 8,7%
  4. Amarone: 6%
  5. Barbera: 5,9%
  6. Oltrepo Pavese DOC: 5,5%
  7. Bonarda: 4,4%
  8. Sangiovese: 3,8%
  9. Colli Piacentini, Barbaresco e Lambrusco: 3,7%
  10. Morellino di Scansano, Aglianico e Primitivo di Manduria: 2,9%

vino bianco

È stata poi stilata anche la classifica dei vini bianchi:

  1. Ortrugo: 13,6%
  2. Muller Thurgau igt: 13,3%
  3. Pinot Grigio: 9,2%
  4. Falanghina: 7,6%
  5. Gewurtztraminer: 6,5%
  6. Ribolla Gialla, Pignoletto e Custoza: 6%
  7. Forchir: 5,6%
  8. Passerina: 3,7%
  9. Garganega: 3,4%
  10. Verdicchio Castelli di Jesi DOC: 3,1%

Un altro dato interessante è che gli italiani preferiscono i prodotti DOC, DOCG e IGP, tanto che il 22% dei vini italiani presenti nei cataloghi dei retailer sono proprio DOC, DOCG o IGP. Tiendeo.it ha poi stilato anche una classifica delle regioni dove si consuma di più vino (inteso come consumatori che maggiormente cercano su questi canali promo e offerte di vini):

  1. Lombardia: 45% (Nero d’Avola, Oltrepo Pavese Doc e Montepulciano d’Abruzzo)
  2. Piemonte: 14% (Nero d’Avola, Montepulciano d’Abruzzo e Oltrepo Pavese Doc)
  3. Lazio: 13% (Montepulciano d’Abruzzo, Nero d’Avola e Muller Thurgau)
  4. Emilia-Romagna: 5,8% (Nero d’Avola, Valpolicella DOC e Montepulciano d’Abruzzo)
  5. Veneto: 4,8% (Morellino di Scansano, Primitivo di Manduria e Soave)
Potrebbe interessarti anche