di Manuela 17 Febbraio 2020
enoteca

Buone notizie per il settore del vino: le enoteche italiane crescono del +4% nel corso degli ultimi 5 anni. A rivelarlo sono i dati della Camera di Commercio di Milano, Monza, Brianza e Lodi e Coldiretti Lombardia. I dati fanno riferimento ai primi nove mesi del 2019: oltre al +4%, si parla anche di 7.209 attività e 8mila impiegati. Inoltre nel corso dell’ultimo anno questi numeri si sono mantenuti stabili.

Se siete curiosi, queste sono i 10 comuni in Italia con più enoteche attive:

  1. Roma: 345 enoteche (+1,5% in un anno e +35% in dieci anni)
  2. Napoli: 221 enoteche (-1% in cinque e dieci anni)
  3. Milano: 141 enoteche (+5% in un anno e +72% in dieci anni)
  4. Torino: 121 enoteche (+5% in un anno e +64% in dieci anni)
  5. Firenze: 91 enoteche (+2% in un anno e + 7% in dieci anni)
  6. Genova: 80 enoteche
  7. Venezia: 68 enoteche
  8. Palermo: 62 enoteche
  9. Bologna: 57 enoteche
  10. Bari: 50 enoteche

Andando a guardare le province, invece, la classifica diventa la seguente:

  1. Napoli: 528 enoteche (+3% in cinque anni)
  2. Roma: 480 enoteche (+3%)
  3. Milano: 259 enoteche (+9%)
  4. Torino: 253 enoteche (+6%)
  5. Bari: 192 enoteche
  6. Firenze: 172 enoteche (+5%)
  7. Brescia: 166 enoteche
  8. Venezia: 158 enoteche (+7%)
  9. Padova: 138 enoteche

Fra le prime città, quelle che sono cresciute di più nel corso del’ultimo anno sono state:

  1. Firenze: +5%
  2. Palermo: +4%
  3. Catania: +7%
  4. Torino: +2,6%
  5. Treviso: +2,6%

In tutta la Lombardia, poi, si contano in totale nel 2019 982 enoteche, segnando così un +8,7% in cinque anni rispetto alle 903 attive nel 2014. Anche gli addetti sono in crescita con più di mille dipendenti e un +8,6% nel corso dei cinque anni.