di Manuela 22 Maggio 2020
zuppa

Sono comparsi altri due richiami sul sito Salute.gov: dopo la Zuppa di legumi e cereali Esselunga di ieri, oggi tocca alla Zuppa di legumi e cereali a marchio Consilia e a marchio Zerbinati. Gli avvisi di richiamo riportano la medesima motivazione: un rischio microbiologico. Per quanto riguarda le date, sul sito c’è quella odierna, mentre il richiamo effettivo è di ieri.

Partiamo con la Zuppa di legumi e cerali Consilia: il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Consilia 2019 – Sun Soc. Cons. ar.l., il nome del produttore è Zerbinati srl e il marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore è Zerbinati con sede dello stabilimento in Salmazza 7 a Borgo San Martino (AL). Il lotto ritirato è il numero 20-113 con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 1 giugno 2020 e unità di vendita da 620 grammi.

Tutto molto similare anche per la Zuppa con legumi e cereali Zerbinati: qui il marchio del prodotto è Zerbinati, il nome del produttore è Zerbinati srl e il marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore è Zerbinati con sede dello stabilimento in via Salmazza 7 a Borgo San Martino (AL).Il lotto di produzione ritirato dal commercio è il 20-113 con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 1 giugno 2020. L’unità di vendita, invece, è quella da 310 grammi.

In entrambi i casi il motivo del richiamo è la sospetta presenza di Botulino. Per questo motivo nelle avvertenze si pregano i consumatori di non mangiare il prodotto e di riportarlo presso il punto vendita.