A Bologna il primo mercato delle aziende colpite dal terremoto

Parmigiano, miele, latticini, meloni, fiori, salumi e l’immancabile lambrusco: sono alcuni dei prodotti che le aziende emiliane colpite dal terremoto venderanno sotto il Nettuno giovedi 12 luglio. In piazza Re Enzo a partire dalle 9 i bolognesi avranno un’altra occasione per essere vicini alla popolazione colpita dal terremoto riempiendo la borsa della spesa con prodotti […]

Parmigiano, caduto, terremoto, comprare

Parmigiano, miele, latticini, meloni, fiori, salumi e l’immancabile lambrusco: sono alcuni dei prodotti che le aziende emiliane colpite dal terremoto venderanno sotto il Nettuno giovedi 12 luglio.

In piazza Re Enzo a partire dalle 9 i bolognesi avranno un’altra occasione per essere vicini alla popolazione colpita dal terremoto riempiendo la borsa della spesa con prodotti di prima qualità.

Le aziende agricole infatti sono costrette a seguire i ritmi della natura e non possono fermare la produzione di latte delle mucche, lasciare le verdure nei campi o la frutta negli alberi. Non meno importante un altro aspetto: quello di sottrarre le imprese agricole dal rischio di speculazioni sul mercato e mantenere la presenza vitale dell’agricoltura in un territorio dove si realizzano alcuni dei prodotti che sono l’immagine ed il simbolo del Made in Italy nel mondo.

Il primo mercato delle aziende colpite dal terremoto attende bolognesi e turisti giovedì 12 luglio in piazza Re Enzo, per la spesa che fa bene a tutti.

Potrebbe interessarti anche