di Giorgia Cannarella 17 Giugno 2013
zesty guy

Se le associazioni di genitori pudibondi non esistessero, diciamolo, la vita sarebbe terribilmente noiosa. Prendi One million moms, le mamme cattoliche americane che in questi giorni stanno protestando in modo veemente contro Kraft.

Tutto inizia con lo Zesty Guy, o meglio, con i suoi pettorali scolpiti. Il ragazzo, quel che in sottile gergo tecnico definiremmo gnocco, è il testimonial che la Kraft ha scelto negli Usa per reclamizzare il condimento per insalate: “Italian dressing”.

Nelle pubblicità lo svestitissimo mr. Zesty trasuda ormoni, e correda le pose ammiccanti con frasi tipo “Le dita sono fatte per essere leccate, i cuochi per essere baciati” oppure “Marinate. Tutta. La notte”.

In particolare, le mamme cattoliche si sono adirate per una foto in cui i genitali di Zesty Guy sono coperti solo dal lembo di tovaglia.

Con tanto di comunicato stampa, le angry moms hanno avvisato Kraft “nessun cristiano comprerà più la salsa se non cambierete quella “disgustosa” pubblicità”. Mentre le commentatrici della pagina Facebook si dividono: una parte descrive dettagliatamente cosa farebbe allo Zesty Guy se se lo trovasse in cucina, l’altra vuole boicottare Kraft per la pubblicità gratuitamente volgare che offende l’intelligenza femminile.
[Repubblica]