di Giorgia Cannarella 18 Dicembre 2012
case basse, soldera, brunello montalcino

È stato arrestato un uomo, romano, di 39 anni, ex dipendente dell’azienda vinicola “Case Basse” di Gianfranco soldera a Montalcino: secondo la Procura di Siena sarebbe stato lui a versare nelle fogne circa 600 ettolitri di vino destinato a diventare Brunello.

Mosso da vecchi rancori verso il suo ex titolare, colpevole di aver preferito un altro dipendente nell’assegnazione di un alloggio di proprietà dell’azienda, A.D., già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, è ora accusato del reato di sabotaggio.
[Corriere Fiorentino, foto: Panorama]