di Giorgia Cannarella 6 Marzo 2013
carne, cavallo, ragù, star

E siamo a quattro. Dopo i tortellini Buitoni, le polpette Ikea e le Lasagne alla Bolognese Primia, arriva il quarto caso di carni in teoria di manzo, e in pratica, sorpresa sorpresa, di cavallo. Sotto accusa, stavolta, è il ragù Star.

Gli esami del Dna hanno rilevato tracce di carne equina in alcuni ragù prodotti dall’azienda, che comunque, in seguito agli allarmi europei, aveva avviato le procedure di ritiro dal mercato. Mentre i Nas di Milano procedono a ulteriori accertamenti sappiamo che i sughi incriminati sono il Gran Ragù con verdure, il Ragù Bolognese, e il Gran Ragù Classico, tutti prodotti dallo stabilimento Star di Agrate Brianza.

La carne utilizzata in questi prodotti era carne congelata proveniente (quelle surprise!) dalla Romania, che la Star aveva acquistato da un fornitore francese. Intanto dal Codacons arriva l’invito a non acquistare prodotti alimentari contenenti carne macinata, di qualunque marca, finchè non si sarà fatta chiarezza.
[Ansa Terra e Gusto]