di Giorgia Cannarella 13 Novembre 2012
burro

Ah, questi Scandinavi, sempre un passo avanti. Mentre nel resto del mondo fioccano i provvedimenti contro gli alimenti troppo grassi, il governo danese vuole togliere la tassa sui cibi ricchi di grassi saturi.

La “fat tax” danese, la prima introdotta in Europa un anno fa, colpiva i cibi con più del 2.3% di grassi saturi e voleva contrastare la dilagante obesità (il 47% degli abitanti della Danimarca è in sovrappeso, e il 13% obeso). Gli effetti, però, non sono stati positivi: prezzi dei cibi eccessivamente gonfiati, posti di lavoro a rischio, e la tendenza dei danesi di fare la spesa in Germania.

La vicenda, sembra dar ragione ai tanti che in Italia non erano d’accordo con la tassa su bibite gassate e zuccherate proposta dal governo.
[BBC News]