di Andrea Soban 29 Agosto 2012

Coniugare cibo e innovazione è la missione che si è data Trieste Next, il primo Salone europeo della ricerca scientifica, organizzato nel capoluogo giuliano dal 28 al 30 settembre 2012, al grido di ‘Save the Food’, dove Save è anche acronimo di Sostenibilità, Autenticità, Varietà, Esperienzialità delle produzioni alimentari.

Scrittori (Claudio Magris), scienziati (Margherita Hack), imprenditori (Andrea Illy e Francesco Caio),  giornalisti (Riccardo Luna e Davide Paolini) e artisti (Marco Paolini) s’incontreranno per parlare di impiego degli Ogm, innovazione nell’industria agroalimentare, percezione del cibo, effetti sulla salute, disturbi alimentari, i cambiamenti climatici, ma senza dimenticare  bambini, donne, ricerca ed editoria scientifica.

Il workshop che abbiamo prenotato? “A tavola con gli insetti”, nutrirsi con lombrichi, falene e cavallette. E il dopo formiche vive del Noma di Rene Redzepi, bellezza.
[Il Piccolo.it]