di Giorgia Cannarella 6 Marzo 2013
ristorante a calorie zero

Mangiare senza ingrassare. Solo un sogno? Con il primo ristorante a “calorie zero” direi più un sogno che diventa realtà, anche se solo per un giorno. Succede il 13 marzo a Londra, nel quartiere di Covent Garden, dove Frederick Foster, tra gli chef britannici più apprezzati del momento, farà provare ai clienti l’ebrezza di un pasto a prova di linea.

Le diete come le conosciamo non c’entrano nulla con l’idea dello chef, che promette un menu vario e gustoso senza bisogno di isolare verdure, carboidrati o proteine: il segreto è il movimento. Prima di sedersi ci si accomoda nella zona riscaldamento per effettuare esercizi che stimolano il metabolismo. Poi alcune pose per bruciare in qualche minuto 150/200 calorie, infine il premio: un pasto intero cucinato a vapore.

La cottura, oltre a essere l’irresistibile trend del momento, si presta a realizzare pietanze saporite ma prive di grassi aggiunti. Esempio, un cucchiaio d’olio contiene circa 90 calorie, nei piatti cucinati a vapore l’olio non serve, bastano sale, erbe e limone.

Dietro all’iniziativa non ci sono solo le buone intenzioni dello chef, e la bizzarra idea del primo ristorante-palestra al mondo. Il progetto è parte della campagna pubblicitaria di un nosto costruttore di cucine, che con i nuovi modelli offre macchinari e attrezzatura per cucinare a vapore.
[Corriere della Sera]