di Sara Mariani 7 Settembre 2012
Guardia di Finanza

Fisco, Siae e Inps unite contro i furbetti del niente scontrino, dei dipendenti in nero, del mancato pagamento dei diritti d’autore. In questa fine estate il litorale ligure si è visto multare dalla triplice intesa antievasione 150 locali su 168 controllati, fra bar, ristoranti e stabilimenti balneari.
Nota di colore. Molti di questi esercizi sono stati pizzicati grazie alla loro profusione di notizie e ottima organizzazione, soprattutto online: blog e social network reclamizzavano serate imperdibili, concerti, aperitivi, senza lasciare traccia fiscale. Una pista facile da seguire per il trio di controllori, che hanno battuto la costa ligure seguendo il garrulo tam tam dei locali stessi.
[La Repubblica]