di Giorgia Cannarella 7 Marzo 2013
medico, dottore, stetoscopio

L’ultima scommessa nell’Italia delle 100 piccole mutue sono gli studi medici che entrano nei supermercati con le visite specialistiche anti crisi a cominciare da 20 euro. L’iniziativa è del colosso Legacoop che negli ultimi giorni in Emilia Romagna e Liguria, e già da qualche tempo in provincia di Bolzano, ha deciso di integrare il servizio sanitario pubblico con prestazioni sanitarie erogate direttamente dentro i supermercati: una cooperativa di dentisti ha aperto uno studio alla Coop di Imola, e progetta di allargarsi in altre città dell’Emilia Romagna.

Ma la Coop non è l’unica catena di supermercati che vuole partecipare a questa “rivoluzione della mutua”: gli studi medici al supermarket spuntano un pò ovunque, anche se non sempre gestiti da cooperative o convenzionati. C’è un centro sanitario al Carrefour di Asiago, uno al Marco Polo di Modena, e sempre più Asl aprono centri prelievi di fianco al supermercato.
[Repubblica]