di Giorgia Cannarella 14 Marzo 2013
pupazzo mcdonald's

Mc Donald’s si occupa dell’educazione alimentare ai bambini. Non è la trama di un film distopico da festival indie, ma una notizia arrivata oggi dalla Germania. Il colosso americano del fast food è tra i sostenitori dell’Alleanza per la formazione dei consumatori, lanciata in Germania dalla Fondazione tedesca per la difesa dei Consumatori e fortemente sostenuta dal Ministro per l’Alimentazione e i consumatori Ilse Aigner. Oltre a Mc Donald’s, partner nell’iniziativa sono catene di supermercati come Edeka e Rewe, oltre a diverse banche.

L’obbiettivo del ministro tedesco è formare una generazione di consumatori preparati sui tem come alimentazione, media e gestione delle finanze. Dopo gli ultimi scandali alimentari, poi, si vuole inserire l’educazione alimentare come materia nei programmi scolastici, ai ragazzi verrà spiegato come ridurre gli sprechi di cibo o mangiare in modo più sano. E dunque, cosa c’entra Mc Donald’s.

“Nell’alleanza non c’è spazio per operazioni di pubbliche relazioni e pubblicità” assicura Aigner, con la presenza della catena, visto il suo peso economico, il ministro spera di esercitare una certa pressione per vincere le resistenze del governo tedesco verso la formazione dei consumatori.
[La Stampa]