di Sara Mariani 5 Settembre 2012
etichetta, royal blush, principe harry, vino

Si chiama Royal Blush, e più che un rosato è un rossore, il vino che le cantine britanniche Sheldon hanno dedicato allo scandaloso spogliarello del principe Harry.

L’etichetta celebra la recente comparsata in désabillé del giovane rampollo durante una partita di strip poker con gli amici, grazie a un ritratto realizzato dall’artista Dan Lacey.

A conferma del grande potere mediatico del principino, le vendite hanno già registrato un +200%. Del resto, bastano £7,50 per degustare il rosé dello scandalo. In fretta però: l’edizione è limitata.
[Cotswold Journal]