di Sara Mariani 19 Settembre 2012
panettone, natale, fette

Dopo la Fiat e le bufere annesse e connesse, lo spettro della delocalizzazione aleggia anche sul settore gastronomico, portando con sé l’inquietudine intorno alla qualità del made in Italy.

L’azienda Battistero avvierà infatti la produzione di panettoni in Romania: l’investimento è di 50 milioni di euro, per una fabbrica del parco industriale Tetarom III nel comune di Jucu, provincia di Cluj-Napoca. Secondo l’agenzia Mediafa, l’investimento arriverà a creare 500 nuovi posti di lavoro.

La nuova fabbrica, che occuperà una superficie di 28 ettari, non sarà destinata però alla produzione del Panettùn destinato alla terra madre: i dolci rumeni firmati Battistero arriveranno sulle tavole natalizie di est e nord Europa.
[Ansa]