di Giorgia Cannarella 31 Dicembre 2012
chef, italo bassi

Il firmamento di Verona si arricchisce di tre nuove stelle Michelin: a gennaio Italo Bassi, chef dell’Enoteca Pinchiorri di Firenze, aprirà in via Ponte Nuovo il locale Con-Fusion.

Il locale, aperto dalle 7 di mattina alle 2 di notte, sarà strutturato su due piani: al piano superiore ci sarà una sala con camino, per rilassarsi con un drink in mano, al piano inferiore una caffetteria. Quanto al ristorante vero e proprio, lo chef sarà il giapponese Masaki Inoguchi, che proporrà una cucina ricca di contaminazioni, ovviamente soprattutto orientali. Il costo medio sarà di 35 euro bevande escluse.

Bassi non ha intenzione di abbandonare il suo ruolo all’Enoteca Pinchiorri, e si giostrerà tra le due città. E se Matteo Renzi è un cliente assiduo dell’Enoteca Pinchiorri, anche il sindaco veronese, Flavio Tosi, si preannuncia futuro visitatore del locale. “L’ho conosciuto” afferma Bassi “È molto entusiasta del nostro progetto perché è un grande gourmet. Lui e Matteo sono due grandi sindaci, vogliono bene alle loro città e cercano di renderle vivibili. In questo si assomigliano moltissimo”.

[Corriere del Veneto]