lavazza, caffè, inghilterra, regno unito, lavazza espression

Quattrocento caffetterie da aprire in Gran Bretagna nei prossimi 10 anni con il marchio Lavazza Espression: questo è l’ambizioso piano con cui Lavazza vuople sfidare il dominio internazionale di una catena come Starbucks.

Lavazza, già proprietaria di un locale a Manchester e di una concessione da Harrods, aprirà le prime 50 caffetterie tra il 2013 e il 2015, cinque sono praticamente pronte (a Derby, Leeds, Newbury, e due a Londra). Il produttore italiano non gestirà direttamente i locali, ma fornirà il caffè e sarà il partner con cui sviluppare il concept del punto vendita, definire l’offerta –anche del cibo– e occuparsi di formazione del personale”.

Le caffetterie Lavazza Espression, a gestione diretta o indiretta (franchising o concessione) sono ormai in molte città del mondo, dall’Armenia all’India, e accordi importanti sono stati firmati con Russia e Cina.
[La Stampa]

commenti (2)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Ma vendono “l’espresso” fatto con la cialda ?
    Roba da far rivoltare Totò nella tomba …
    Quale sarebbe il “valore aggiunto” di un locale che ti offre qualcosa che puoi fare benissimo in casa/ufficio/negozio ?

  2. Francamente non capisco dove stia la concorrenza con Starbuck: non offrono lo stesso prodotto. Se voglio un caffè espresso non vado da Starbuck, lì ci vado per prendermi un intruglio delle migliori porcate in circolazione, dal caramello alla panna. Ci vado perché mi ci trovo con gli amici, posso usare il wi fi gratis e volendo mi posso portare via il mio bel bicchierone supercalorico. Con un “caffè” di Starbuck ci faccio merenda e con i loro bicchieri e borse “di marca” mi identifico in una certa categoria sociale (non a caso è pieno di foto sul web di gente che mostra il proprio bicchiere con il loro logo). Il caffè della Lavazza ha tutt’altro scopo, innanzitutto è caffè e basta, non ci sono aggiunte, non è legato, secondo me, a un’idea di modernità. Insomma, non credo che Starbuck si preoccuperà troppo di Lavazza, ma d’altronde non credo che il successo di Lavazza sarà determinato in maniera preponderante da Starbuck…