di Giorgia Cannarella 7 Febbraio 2013
torta di nozze, lesbiche, statuine

Anche la cucina, ops scusate, la pasticceria, non è immune dalle discriminazioni, specie in tema di matrimoni gay. Aaron Klein, cristiano praticante e proprietario di Sweet Cakes by Melissa, pasticceria di Gresham (Oregon), si è rifiutato di confezionare una torta nuziale per una coppia lesbica, proferendo all’indirizzo delle due donne frasi sconnesse: “Siete un abominio agli occhi del Signore” e “Il vostro denaro non è uguale a quello degli altri”.

Il pasticcere, che dopo la denuncia delle due donne, rischia una multa di 50mila dollari, nega e sostenendo di essersi semplicemente rifiutato di preparare torte per un matrimonio omosessuale, che non è legalmente riconosciuto in Oregon, dove vengono invece riconosciute le unioni civili, sia etero che omosessuali.
[La Stampa]