di Giorgia Cannarella 5 Marzo 2013
montagna, tianmen, cina

Detto tra noi, non è che proviamo tutta questa soddisfazione a parlar male di McDonald’s, giurin giurella. Non siamo no-global oltranzisti, non cerchiamo ogni scusa per attaccare la multinazionale del fast food brutta, sporca e cattiva. Però. Però continuiamo a leggere notizie come queste, e allora… Mc Donald’s sta per aprire un fast food su una montagna patrimonio dell’Unesco in Cina.

La montagna Tianmen è alta 1518,6 metri e si trova all’interno di un parco della prefettura di Zhangjiajie, nella provincia di Hunan, dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità e Geoparco Mondiale. A gennaio l’Unesco ha richiamato l’amministrazione del parco per “commercializzazione eccessiva”. D’altronde, le viste mozzafiato di Tianmen l’anno scorso hanno attirato 35.9 milioni di visitatori, per una rendita di 20.87 miliardi di yuan: comprensibile che si cerchi di sfruttarla commercialmente.

Mc Donald’s ha firmato un contratto d’affitto ventennale col proprietario del locale già presente in cima alla montagna, e investirà 20 milioni di yuan (3.2 milioni di dollari) nel suo rinnovamento. I lavori per la costruzione sono già iniziati e termineranno entro i primi di maggio.

Del resto, la multinazionale non è nuova alle aperture in luoghi di grande interesse storico o comunque estetico: basti pensare, per stare più vicini a noi, al Mc Donald’s di Piazza di Spagna o a quello da poco chiuso in Galleria Vittorio Emanuele.
[Daily Meal]