di Giorgia Cannarella 16 Novembre 2012
Locanda dei girasoli, Roma

La crisi economica non fa distinzioni, spesso colpisce chi non dovrebbe. La Locanda dei Girasoli, la prima trattoria romana gestita da ragazzi down, rischia il fallimento.

Aperta nel 2008 al Quadraro dai soci della Cooperativa “Cecilia”, la Locanda è conosciuta per il buon rapporto qualità prezzo e la proposta gastronomica a base di pizze e piatti della tradizione sarda. Nell’ultimo periodo, tuttavia, complice la crisi, le cose non sono andate bene. «Non possiamo assistere inerti alla liquidazione di un progetto d’integrazione sociale che nel tempo è diventato un modello» dicono i ragazzi dei Girasoli.

Da ieri è partita la campagna di aiuto: i soci lanciano un appello a imprese, fondazioni bancarie, istituzioni pubbliche, e in generale a chiunque “voglia continuare a coltivare i girasoli”. Chi vuole contribuire con una donazione, trova sul sito le coordinate bancarie.
[Corriere della Sera]