di Giorgia Cannarella 30 Gennaio 2013
steve jpbs, aston kutcher, jobs, fruttariano

Consapevole del ruolo delicato, voleva calarsi il più possibile nei panni di Steve Jobs: così Aston Kutcher, che sarà il fondatore della Apple nel film biografico jOBS,  ha deciso di seguire la stessa dieta fruttariana. Steve Jobs, infatti, consumava solo frutta di stagione, cruda e non trattata, oltre alla frutta secca.

A due giorni dall’inizio delle riprese Aston Kutcher è stato ricoverato d’urgenza in ospedale, pare con il pancreas a pezzi. L’attore americano, impegnato nella promozione del film al Sundance Film Festival, ha raccontato ai giornalisti: “Ero piegato dal dolore. I livelli del mio pancreas erano completamente fuori norma, è stata la cosa più terrificante della mia vita”.

Dunque, il fruttarianesimo è pericoloso? Andrea Ghiselli, ricercatore dell’INRAN (Istituto nazionale Ricerca Alimenti e Nutrizione), spiega che nelle diete fruttariane “manca praticamente tutto, è una specie di digiuno. Mancano gli acidi grassi essenziali, ci sono poche calorie, poche vitamine, si può sviluppare una forte anemia e la tendenza all’osteoporosi”.
[Corriere]