di Giorgia Cannarella 7 Maggio 2013
Mario Marini, chef

Dovevamo vedere anche questa. Segno dei tempi, si dice.

Mario Marini è stato assessore al Personale, all’Innovazione tecnologica e al turismo sotto due diversi sindaci di Parma, ha anche fatto il retail manager per Parmacotto.

Poi, prepotente, arriva la voglia di cambiare, che insieme all’umiltà di rimettersi in gioco suggeriscono a Marini di iscriversi alla Scuola Internazionale di Cucina Alma, con sede a Colorno, fondata da Gualtiero Marchesi.

Adesso il novello chef sta facendo uno stage nel noto ristorante Ai Platani Ai due platani di Coloreto (imperdibili i tortelli di zucca).

Mentre il 15 maggio sosterrà l’esame (sottoponendo alla commissione la “bomba di riso”) diventando così chef professionista. E dopo? Dopo si dedicherà all’azienda agricolo-vitivinicola biologica Il cielo di Strela, a Strela di Compiano, che, beato lui, si è comprato nel 2012.
[Repubblica]