di Andrea Soban 13 Settembre 2012

Diciannove persone sono morte (sedici in Repubblica Ceca, due in Polonia e una in Slovacchia) dopo aver comprato al supermercato bottiglie di rum e vodka contraffatte con metanolo chimico industriale. Ricovero ospedaliero per altri 24 pazienti, buona parte dei quali tenuti in coma farmacologico. Alcuni intossicati hanno addirittura perso la vista.

Le autorità locali hanno imposto il divieto di vendita di superalcoli, e arrestato un uomo di 36 anni coinvolto nella distribuzione delle bevande.

Un caso simile è avvenuto in Italia nel 1986, causato dal vino al metanolo, prodotto da un’azienda del Cuneese, che provoò 19 vittime e numerosi avvelenamenti.
[fonte corriere.it via bbc.co.uk | immagine acongaga.wordpress.com]